Sosteniamo la Fattoria Sociale dei Ragazzi e Ragazze di Montepacini

Sosteniamo la Fattoria Sociale dei Ragazzi e Ragazze di Montepacini

Una racconta fondi  per i bambini e persone con disabilità vittime del terremoto

Dalla collaborazione tra Dokita Onlus, il Forum Nazionale dell’Agricoltura Sociale e Agricoltura Capodarco nasce una nuova iniziativa volta a supportare e promuovere le attività di accoglienza e assistenza alle persone con disabilità ospitate dalla Fattoria Sociale Montepacini, in provincia di Fermo. A causa del terremoto che ad agosto ha colpito il centro Italia, la fattoria ha subito ingenti danni strutturali che hanno messo a rischio le attività condotte, con importanti ripercussioni anche sul lavoro di riabilitazione necessario soprattutto alle persone con disabilità intellettiva e psico-motoria.

La Fattoria Sociale Montepacini nasce nel 2012 come sede del Centro Socio Educativo Riabilitativo diurno con l’intento di avviare un progetto finalizzato a promuovere l’agricoltura sociale per l’inclusione di minori e giovani adulti con disabilità. Le attività educative e riabilitative, portate avanti da personale specializzato, offrono ai giovani ospiti l’opportunità di intraprendere un percorso basato su esperienze positive e costruttive a contatto con la natura e animali (pet therapy, onodidattica, ippoterapia, animali della fattoria).

Il Centro offre inoltre un Campo Estivo in Campagna che accoglie annualmente nel periodo estivo oltre 250 minori; un’esperienza associativa e di “buone pratiche” dei genitori dei giovani adulti disabili; un’esperienza di salvaguardia della biodiversità orticola e animale; un luogo di formazione permanente sulle tematiche dell’agricoltura sociale, della sostenibilità e della biodiversità, attraverso cicli di incontri periodici, e un luogo di incontro, di convivialità e di valorizzazione della collaborazione e del volontariato.

Il terremoto del 30 ottobre ha danneggiato le stalle degli animali della Fattoria e alcune strutture dedicate ai ragazzi disabili e non solo, che frequentano la Fattoria Sociale di Montepacini.

Per contribuire alla riparazione dei danni strutturali degli ambienti didattici del Centro, sia all’avvio di nuove attività di accoglienza delle persone rimaste vittime del terremoto – in particolare i bambini e le persone con disabilità – Dokita Onlus, il Forum Nazionale dell’Agricoltura Sociale e Agricoltura Capodarco hanno deciso di avviare una raccolta fondi attraverso il sito web www.dokita.org/emergenza-terremoto/

L’obiettivo è quello di aprire la fattoria, negli orari extra scolastici, a tutti i bambini e giovani che provengono da zone sfollate, alloggiano nelle strutture alberghiere della costa, non lontani dalla fattoria e alla comunità locale, per offrire loro uno spazio immerso nella natura dove seguire attività ludico-ricreative ed beneficiare della bellezza del luogo e dell’agricoltura sociale.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il contenuto che inserirai, così noi potremo tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per maggiori informazioni leggi i termini nella nostra privacy policy.